Acidità dell’olio extravergine

Il tenore di acidità dell’olio extravergine di oliva: acido oleico

Acidità dell’olio extravergine di oliva indica la percentuale di acido oleico in un olio ed è il principale indicatore della qualità dell’olio d’oliva. Più alto è il suo valore, più scadente è la qualità dell’olio.
L’acidità non è riscontrabile nel sapore dell’olio extravergine d’oliva ed è definibile solo mediante analisi chimiche di laboratorio.

Non deve essere confusa con il leggero pizzicore che è invece indice di bassa acidità e recente spremitura delle olive.

Acidità dell'olio extravergine di oliva

Le denominazioni commerciali degli oli sono rigorosamente codificate dalla Unione Europea nella direttiva 136/66/CEE . Il Reg.CE 2568/91 e in ultimo il Reg.CE 1989/03 individuano le seguenti categorie di oli di oliva:

[table id=2 /]

* Non ammessi alla vendita diretta

** Percentuale espressa in peso di acidità di acido oleico

Cosa è l'acidità dell'olio extravergine di oliva

È facoltativo per il produttore, indicare sull’etichetta della confezione il grado di acidità del prodotto, in tal caso è però obbligatorio per legge, indicare anche il numero di perossidi, il tenore in cere e l’assorbimento all’ultravioletto.

Acquista online questa specialità sul nostro shop VenditaOlioPuglia.com

Azienda Olearia Schirinzi

Produzione e vendita olio extravergine di oliva