Raccolta olive 2020: al via la nuova stagione all’insegna della qualità

Raccolta olive 2020 stagione all'insegna della qualità

Siamo ormai in autunno e la raccolta delle olive 2020-2021 è iniziata con buoni segnali per quanto riguarda la qualità degli oli prodotti. Le previsioni indicano però un calo nella produzione.

Raccolta olive 2020: cala la quantità ma non la qualità

La raccolta delle olive 2020 è iniziata con un leggero anticipo rispetto agli anni precedenti, tale anticipo è dovuto in larga parte a fattori climatici, infatti la siccità  che ha caratterizzato gran parte del 2020 e le elevate temperature dell’estate appena trascorsa, hanno portato ad una maturazione piuttosto precoce del frutto e quindi a un anticipo della campagna olearia 2020.

 Deve essere ricordato che per avere un olio extravergine di oliva ricco di polifenoli e altre importanti sostanze nutrizionali, la raccolta delle olive deve avvenire nel momento dell’invaiatura, cioè nel momento in cui inizia la trasformazione del colore dal verde verso quella che è la colorazione tipica della varietà che si deve raccogliere.  Occorre anche ricordare che per ottenere una qualità ottimale, le olive devono essere frante quanto prima dopo la raccolta. 

La raccolta olive 2020 secondo la Coldiretti sarà di 287 milioni di kg, mentre nel 2019 sono stati raccolti 366 milioni di kg di olive, si ha quindi un calo di circa il 22%. Parzialmente diverse sono le stime della CIA (Confederazione Italiana Agricoltori), questa prevede un calo tra il 26% e il 36%. Entrambe le stime vedono il calo soprattutto nelle regioni del Sud Italia anche se la Puglia, e in particolare il Salento,  resta comunque la regione principale produttrice. Le perdite di produzione non riguarderanno solo l’Italia perché si registrano cali anche in Grecia e Portogallo.

Olio extravergine di oliva: previsione prezzi

Nonostante l’ottima qualità degli oli di oliva prodotti, si registrano quest’anno anche cali di prezzo a causa dell’invenduto della precedente campagna olearia, infatti a causa del Covid e del blocco delle attività di ristorazione,  che assorbono comunque una buona percentuale del consumo di oli di qualità, la domanda è calata. Il calo del prezzi previsto è di circa il 44% per ritornare quindi ai livelli del 2014. In realtà l’invenduto di origine di origine italiana è di modica quantità, le perdite nel settore ristorazione sono state coperte dall’aumento di domanda estera registrata nei primi sei mesi del 2020: la domanda da USA  è aumentata del 28%  e quella della Francia del 42%.

Il cliente deve quindi porre attenzione e può sicuramente proteggersi attraverso l’acquisto diretto dal produttore:  gli oli delle annate precedenti sebbene imbottigliati nell’anno corrente, non hanno le qualità nutrizionali e organolettiche degli oli appena prodotti. Prezzi bassi nella maggior parte dei casi non sono indice di qualità, un prezzo equo deve infatti tenere in considerazione tutti i reali costi di produzione.

Dove trovare l’olio extravergine della raccolta olive 2020

Come anticipato, la diminuzione della quantità di olive prodotte non va ad intaccare la qualità del prodotto, questo anche grazie al fatto che l’Italia ha un ampio patrimonio di biodiversità con ben 533 varietà di olive che nei vari territori hanno trovato il loro habitat naturale e che conferisce un prezioso patrimonio nutrizionale grazie all’elevata presenza di polifenoli, vitamina E e importanti sali minerali che hanno portato l’olio extravergine di oliva italiano ad essere ricercato in tutto il mondo. L’olio extravergine di oliva italiano rappresenta un simbolo della dieta mediterranea che nel 2020 si è classificata come la migliore dieta al mondo, la classifica tiene in considerazione 35 regimi alimentari.

Conclusioni

La raccolta olive 2020 è naturalmente iniziata anche presso l’Azienda Olearia Schirinzi che propone ai propri clienti diverse varietà di olio extravergine di oliva realizzate con le varie tipologie di olive coltivate dall’azienda. Tra i prodotti di punta continuerà ad essere presente l’olio extravergine di oliva Boschino, inoltre è disponibile l’olio Santa Lucia. L’azienda Olearia Schirinzi si trova a Carmiano in provincia di Lecce e nel periodo della raccolta olive apre le porte a coloro che vogliono acquistare direttamente in frantoio, con la certezza quindi di acquistare un prodotto della campagna olearia 2020 di qualità eccellente e nel pieno degli elementi nutrizionali, inoltre è sempre attivo il canale di vendita online sullo shop www.venditaoliopuglia.com che offre l’opportunità di ricevere direttamente a casa tutti i prodotti della raccolta olive 2020.

LISTINO PREZZI 2B2RISERVATO SOLO A PARTITE IVA

Cosa vuoi sapere?

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages

Rimani aggiornato

Ricevi le news sui nostri prodotti e offerte speciali mettendo Mi Piace alla nostra fanpage Facebook!

Richiedi il Kit Assaggio da degustazione in Omaggio

Guida sull'olio extravergine gratis

Azienda Olearia Schirinzi