Perché acquistare olio in frantoio? 10 Regole imperdibili

Ecco perchè acquistare olio in frantoio

Ecco perché devi consumare olio extravergine e perché acquistarlo in frantoio

Per rispondere efficacemente ed in modo esaustivo a queste domande ti esponiamo le 10 REGOLE domanda-risposta al fine di giustificare la tua scelta consapevole di acquistare olio in frantoio.

Le 10 regole che devi assolutamente conoscere sull’olio extravergine di oliva:

REGOLA 1 – Cosa rappresenta oggi l’olio extravergine?

L’olio extravergine di oliva è l’alimento principe della Dieta Mediterranea, la quale può ormai considerarsi un vero e proprio modello di vita a cui tutti vogliono fare riferimento, in quanto sinonimo di salute, bellezza e qualità: in una sola parola, di Benessere. Tanto è vero che proprio nel 2010 l’UNESCO ha inserito la Dieta Mediterranea nella lista del Patrimonio Culturale Immateriale dell’Umanità, definendola “un insieme di competenze, conoscenze, riti, simboli e tradizioni, che vanno dal  paesaggio  alla  tavola”.

REGOLA 2 – Come si estrae un olio extravergine?

L’olio extravergine (non l’olio di oliva in generale) è l’unico grasso vegetale ad essere estratto meccanicamente mediante la semplice pressione del frutto, senza quindi alcun processo chimico. Un succo da olive completamente naturale e per giunta ricchissimo di polifenoli provenienti dalla polpa del frutto delle olive;

REGOLA 3 –  Perché l’olio extravergine è considerato ormai un “alimento-farmaco“?

L’olio extravergine è una miscela di trigliceridi formati prevalentemente da acidi grassi monoinsaturi e polinsaturi, tra cui quello prevalente è il pregiato monoinsaturo acido oleico (fino 85%). Gli acidi grassi insaturi sono essenziali per il ciclo vitale ed energetico dell’organismo, tra i vantaggi primari quello di abbassare il colesterolo cattivo LDL e di migliorare la circolazione cardiovascolare. Al contrario gli acidi grassi saturi presenti per esempio nelle carni, latte, strutto, burro, oli vegetali di palma e cocco, derivati, risultano dannosi per la salute! L’olio extravergine può quindi svolgere svariate funzioni essenziali per l’organismo umano.
Per questi motivi l’olio extravergine è stato definito un nutraceutico ovvero un “alimento-farmaco” che associa a componenti nutrizionali anche proprietà curative di principi attivi naturali estratti da piante, di comprovata e riconosciuta efficacia;

REGOLA 4 – In che confezioni acquistare un olio extravergine?

C’è da dire che come in tutti i nostri acquisti bisogna essere attenti, consigliamo di comprare olio extravergine confezionato ed imbottigliato con etichettata a norma di legge con regolare indicazione di annata olearia, lotto e termine minimo di conservazione, questo perché un’azienda è soggetta ad autorizzazioni sanitarie e a controlli frequenti dai NAS, ASL, ICQ e questa è una notevole garanzia di base per il consumatore.
Quindi mai comprare da piccoli produttori agricoli che non offrono queste garanzie. Guarda le nostre certificazioni sugli oli e le analisi chimiche.

REGOLA 5 – Da chi si doverebbe acquistare un olio extravergine in sicurezza?

Ideale sarebbe quindi, recarsi direttamente in un frantoio produttore di olio e confezionatore per acquistare l’olio extravergine di oliva. Non tutti sanno infatti che in Italia esistono oltre 6.000 frantoi (impianti di spremitura delle olive), la maggior parte è dislocata in Puglia (80%) e molti di essi effettuano la vendita diretta di olio. Inoltre, se non ci si può recare in frantoio si può benissimo acquistare dal loro shop olio online con consegna a domicilio.
Recandosi in un frantoio oleario confezionatore, come nelle cantine, si tende a mantenere il rapporto con la ruralità e la terra ed è un’ottima occasione per:

  • visitare gli impianti di spremitura delle olive;
  • stringere amicizia con i frantoiani;
  • degustare i nuovi oli spremuti artigianalmente con amore e passione;
  • scoprire gli abbinamenti olio e cibo;
  • approfondire e divulgare poi la cultura sull’olio extravergine di oliva sia per noi stessi che per i nostri figli e nipoti!

REGOLA 6 – Ma perché in frantoio l’olio è torbido?

Non preoccupatevi se in frantoio l’olio nuovo è torbido oppure se con il tempo si deposita un leggero strato di morchia sul fondo delle confezioni acquistate, questo è un processo completamente naturale che si chiama filtrazione olio per decantazione e non bisogna preoccuparsi affatto! Al massimo consigliamo di non fare grossi acquisti di olio nuovo a dicembre/gennaio; E’ bene ripetere l’acquisto di olio per scorta familiare in primavera quando la decantazione naturale si è notevolmente ridotta.
In frantoio si evita di filtrare l’olio velocemente con pannelli in cartone al fine di non pregiudicarne le caratteristiche organolettiche, il fruttato dell’olio e la riserva fenolica provenienti dal frutto delle olive. Si consiglia vivamente inoltre di seguire in casa i consigli e le modalità di conservazione dell’olio extravergine;

REGOLA 7 – L’olio extravergine in frantoio è un prodotto naturale e genuino?

Crediamo fermamente che l’olio extravergine di oliva sia ad oggi uno dei pochi alimenti veramente naturali e genuini che ci sia rimasto in Italia, senza contaminazioni e processi chimici, un olio acquistato in frantoio da olive appena raccolte e subito spremute, appunto come un frutto fresco staccato da un ulivo!

REGOLA 8 – Ci sono alternative al frantoio per acquistare un buon olio extravergine?

In alternativa all’acquisto in frantoio ci si può rivolgere alla grande distribuzione, in commercio esistono diversi brand e marche di olio extravergine con un divario di prezzi non irrilevante. A questo punto è importante leggere bene l’etichetta di una confezione d’olio per capire chi è il produttore delle olive (che non viene quasi mai indicato in quanto non obbligatorio) e l’origine nazionale o comunitaria delle olive. Spesso la menzione made in Italy non è indicata e questo significa che l’olio proviene da paesi UE o EXTRA-UE.
Nell’acquistare alla grande distribuzione chiaramente si rischia anche di acquistare un prodotto poco genuino a causa di possibili frodi in commercio che gli imbottigliatori attuano per speculare sul prodotto.

REGOLA 9 – Perché esiste un grande divario di prezzi  tra oli extravergini sul mercato?

Il prezzo dell’olio extravergine artigianale in frantoio sarà probabilmente più alto di quello al supermercato, quest’ultimo prodotto chissà in quale parte del mondo, in che modo e con quali miscele, ma il prezzo vale la genuinità e bisogna sempre diffidare da prezzi estremamente bassi! Fortunatamente sono sempre più numerosi i consumatori che preferiscono ogni giorno spendere un po di più per un olio pugliese artigianale e di ottima qualità!
Eccovi le testimonianze e le recensioni dei nostri clienti più affezionati!

REGOLA 10 – Qual’è il giusto prezzo allora dell’olio extravergine in frantoio?

Un buon olio extravergine pugliese in frantoio può raggiungere e superare anche le 10€/litro al dettaglio, mentre per gli oli DOP  il prezzo può anche raddoppiare, ed è vivamente sconsigliato acquistare oli a prezzi inferiori a 5-6€/litro, salvo non siano oli vecchi di precedenti campagne dal fruttato ormai smorzato dai caldi estivi. Non è raro infatti vedere offerte di olio in frantoio nel periodo dopo l’estate e prima dell’inizio della nuova campagna di novembre. Salvo esaurimenti delle scorte, anche questo è un buon motivo per acquistare olio in frantoio!

Avete letto le 10 REGOLE sul perché consumare olio extravergine e perché acquistare olio in frantoio, adesso a voi la scelta, dove preferite acquistare la provvista di olio per la vostra Famiglia in modo consapevole?

 

Alcune foto di nostri olii e prodotti tipici salentini

Punto vendita aziendale a Carmiano (Lecce)

Se vi trovate nel Salento nelle marine di Lecce e Brindisi potete acquistare olio in frantoio presso il punto vendita aziendale annesso al nostro frantoio oleario sito nella mappa sotto riportata.

Vieni a trovarci…

Sei sei in vacanza nel Salento puoi raggiungere il nostro Punto Vendita Olio tenendo conto delle seguenti distanze dalla nostra sede aziendale:

  • Porto Cesareo e Torre Lapillo 20 km;
  • Nardò, Santa Maria al Bagno e Santa Caterina 28 km;
  • Lecce città 10 km;
  • Gallipoli 40 km;
  • Otranto 50 km.

Coordinate geografiche GPS della sede: 40.33481 – 18.04125

Altri articoli correlati che ti potrebbero interessare:

Prezzi nuovo olio extravergine campagna olearia 2017/2018 Nuovo olio pugliese campagna 2017/2018. Prezzi dell'olio extravergine di oliva per ingrosso e dettaglioMalgrado l'ultima campagna olearia 2017/2018 non sia stata una delle migliori per quantità e qualità de...
Olio novello? Prenotazioni e occasione da non perdere Perché rinunciare al gusto, all'aroma e ai preziosi antiossidanti dell'olio extravergine di oliva ricavato da olive appena frante? Approfitta della promozione e prenota ora l'olio Schirinzi!     I profumi d...
Olivagione 2017/2018: cosa aspettarsi dalla raccolta delle olive Al via l'olivagione 2017/2018. In Puglia riparte la raccolta delle olive per quantità e soprattutto qualità dell'olio prodotto: un giusto premio per i produttori e un'esperienza sensoriale unica per chi acquist...
Ottima qualità per le olive campagna 2017/18, ecco le Foto! Oggi un salto nell'oliveto dell'azienda agricola Schirinzi per verificare il buono stato e la salute delle olive prima dell'imminente raccoltaSiamo a metà Ottobre 2017 e ci siamo recati negli oliveti dell'A...

Azienda Olearia Schirinzi

Produzione e vendita olio extravergine di oliva