Omega 3 presenti nell’Olio Extravergine: Ecco a cosa servono!

Omega 3 presenti nell'olio extravergine di oliva, ecco i benefici

Le proprietà nutrizionali dell’olio extravergine di oliva sono ormai note a tutto il mondo scientifico che è unanime nel riconoscere a questo condimento proprietà nutrizionali che si uniscono ad un gusto unico in grado di esaltare ogni piatto. Forse è l’unico caso di un alimento gustoso e che non fa male, anzi fa addirittura bene. In questo caso parliamo nello specifico dei benefici degli Omega 3 presenti naturalmente nell’olio extravergine di oliva.

Cosa sono gli omega 3 e quali sono i loro benefici

Gli omega 3 sono acidi grassi essenziali, in particolare sono molecole che il nostro organismo non riesce a sintetizzare autonomamente e di conseguenza devono essere integrate attraverso l’alimentazione.

Si tratta di uno degli elementi nutrizionali di cui le popolazioni occidentali sono più carenti, allo stesso tempo sono molto importanti perché intervengono in importanti funzioni, ad esempio regolano le reazioni infiammatorie, la vasodilatazione, la coagulazione del sangue e l’aggregazione piastrinica. In parole povere si sta parlando di un prezioso elemento che può preservare la salute del cuore e del sistema cardiocircolatorio in genere, inoltre grazie all’effetto sulla vasodilatazione sono in grado di rendere le arterie più elastiche e quindi di prevenire l’ictus.

Recenti studi hanno dimostrato che gli omega 3 presenti negli alimenti sono in grado di migliorare la risposta insulinica, questo vuol dire che aiutano a gestire i livelli di glucosio nel sangue e quindi a tenere sotto controllo il diabete. I benefici degli omega 3 presenti nell’olio extravergine di oliva non finiscono qui perché sono in grado anche di potenziare il metabolismo e migliorare le prestazioni fisiche, ecco perché il consumo di questo alimento è consigliato a coloro che praticano sport.

Il fabbisogno di omega 3

Per preservare la salute è molto importante mantenere in equilibrio il rapporto tra omega 6 e omega 3, in particolare il rapporto dovrebbe essere 4:1, nella realtà questo è spesso sballato fino ad arrivare ad 11:1. Solo preservando questo rapporto si riesce ad avere la risposta antinfiammatoria e tutti i benefici degli omega 3.  Nell’olio di oliva gli omega 3 sono disponibili sotto forma di acido linoleico, un acido grasso polinsaturo contenuto anche in molte specie ittiche. In 2 cucchiaini di olio di oliva sono presenti 2,8 grammi di acido linoleico, ecco perché è molto importante utilizzare quotidianamente questo condimento in modo da preservare il rapporto con gli omega 6.

Gli omega 3 sono presenti negli alimenti di origine sia animale che vegetale, ma lo sono in diverse forme chimiche prevalenti.

Nel pesce, soprattutto quello detto “azzurro“, spiccano soprattutto EPA e DHA (eicosapentaenoico e docosaesaenoico, biologicamente più attivi per l’organismo umano), mentre nei vegetali (soprattutto quelli spremuti a freddo) si evidenzia l’acido α-linolenico (biologicamente meno attivo ma comunque molto utile al raggiungimento della razione raccomandata) come nell’olio extravegine di oliva.

Quindi, oltre a consumare regolarmente buone porzioni di pesce ricco di omega 3 (alici, sardine, sgombro, lanzardo, palamita, tonno, lampuga, leccia, ricciola, serra, alletterato, aguglia, boga, salmone, merluzzo ecc.), è possibile aumentare l’apporto di tali nutrienti, quando poco consumati, consumando oli ad estrazione vegetale o animale.

Conclusioni

Deve essere fatta un’altra breve annotazione, infatti gli omega 3 sono acidi grassi particolarmente delicati quindi tendono a degradare se esposti ad aria e luce. Proprio per questo, quando si acquista l’olio extravergine di oliva è bene porre molta attenzione alla confezione che deve essere in vetro scuro oppure in alluminio, inoltre quando si aprono confezioni con grande quantità di olio si dovrebbe avere l’accortezza di travasarlo in confezioni più piccole, ad esempio passare l’olio dalla latta alle bottiglie di vetro scuro con minore capacità.

Molti consumatori pensano che la bottiglia trasparente aiuti a valutare la qualità dell’olio di oliva perché consente di guardare il colore. Non è così, i produttori seri conservano il loro olio in bottiglie scure o in latta, proprio come l’Azienda Olearia Schirinzi che coccola il suo olio extravergine di oliva per far arrivare ai consumatori un prodotto genuino, gustoso e ricco di proprietà nutrizionali.

Naturalmente per loro è molto importante costruire un rapporto di fiducia con i consumatori in modo che, pur non potendo vedere sugli scaffali il colore del prodotto, sanno di potersi fidare. Proprio questo è stato l’obiettivo coltivato nel tempo dall’Azienda Olearia Schirinzi che propone solo la vendita diretta dell’olio extravergine di oliva, sullo shop www.venditaoliopuglia.com oppure direttamente nella sede a Carmiano in provincia di Lecce.

Adesso a voi la scelta, dove preferite acquistare la provvista di Olio Extra Vergine per la vostra Famiglia in modo consapevole?

ATTENZIONE: Le informazioni contenute in questo articolo sono presentate a solo scopo informativo, in nessun caso possono costituire la formulazione di una diagnosi o la prescrizione di un trattamento, e non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto medico-paziente.

Cosa vuoi sapere?

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages

Rimani aggiornato

Ricevi le news sui nostri prodotti e offerte speciali mettendo Mi Piace alla nostra fanpage Facebook!

Richiedi il Kit Assaggio da degustazione in Omaggio

Guida sull'olio extravergine gratis