Arriva la conferma: l’olio extravergine un medicinale

L'Olio extravergine un medicinale, lo afferma la FDA

La conferma arriva da Food and Drug Administration (FDA), gli studi scientifici confermano ciò che già i nostri nonni sapevano: l’olio extravergine non è solo un condimento. L’olio extravergine un medicinale! FDA precisa che affinché abbia tale effetto deve essere conservato correttamente.

Gli Stati Uniti riconoscono l’olio extravergine come una medicina

FDA è un ente governativo americano il cui compito vigilare sulla regolamentazione dei prodotti che vengono venduti sul suolo degli Stati Uniti d’America, nel suo costante controllo ha deciso di cambiare la definizione dell’olio extravergine di oliva: in passato era considerato un alimento salutare, oggi è classificato medicinale.

Fda Americana e Olio Evo

Tale nuova classificazione è dovuta alle proprietà salutari messe in evidenza dalla ricerca scientifica. L’olio extravergine di oliva medicinale deve però avere determinate caratteristiche, in particolare deve trattarsi di un Mr. Evoo, come lo chiamano gli americani, cioè extravergine, quindi ricavato esclusivamente dal processo meccanico di estrazione, senza l’aggiunta di additivi, conservanti o altre sostanze.

L’estrazione con processo meccanico è importante perché conferisce al prodotto un’acidità bassissima, infatti la regolamentazione europea prevede che l’olio per essere classificato extravergine di oliva debba avere un livello di acidità <0,8.

Perché l’olio extravergine di oliva è un medicinale?

La nuova classificazione è stata data da FDA in quanto l’olio extravergine di oliva ha note proprietà protettive sull’apparato cardiovascolare ed è in grado di prevenire deficit cognitivi senili, inoltre aiuta a tenere sotto controllo i livelli del diabete Mellito di tipo II.

Dagli studi condotti emerge che un consumo regolare di olio extravergine di oliva è in grado di prevenire l’insorgere del cancro alla mammella, questo è possibile grazie alle sue proprietà antinfiammatorie e nutrigenomiche.  Dagli studi condotti emerge l’efficacia anche contro il colesterolo e per la protezione della pelle.

Il fabbisogno giornaliero di oli extravergine di oliva

FDA consiglia si assumere quotidianamente almeno due cucchiai di olio extravergine di oliva, pari a 23 grammi, questa quantità infatti porta:

  • 17.5 grammi di acido oleico, un acido grasso monoinsaturo della famiglia degli omega 9 in grado di aiutare a contrastare colesterolo, aterosclerosi e malattie cognitive;
  • 5 milligrammi di vitamina E un antiossidante liposolubile che stimola la rigenerazione cellulare;
  • 10 milligrammi di efficaci biofenoli, modulatori dell’espressione di geni protettivi e importanti per la conservazione dell’olio.

I polifenoli sono presenti soprattutto in alcune varietà di olive, tra cui la Coratina e l’Ogliarola, varietà prodotte in Puglia, terra ricca di sali minerali che conferiscono all’olio sapore e proprietà nutraceutiche, nonchè le olive devono trovarsi in uno stato di maturazione non avviata (verdi).

Come riconoscere un olio extravergine medicinale

FDA non si ferma qui, infatti sottolinea che affinché l’olio sia equiparato a una medicina con valore nutraceutico è bene stare attenti alla conservazione dell’olio.

La prima cosa da ricordare è che tali caratteristiche nutrizionali e benefiche si perdono con il tempo, quindi olio come medicinale deve essere consumato entro massimo 12-18 mesi dalla produzione.

In secondo luogo deve essere limitato il contatto con l’aria, questo vuol dire che devono essere comprate confezioni piccole, si consigliano bottiglie da mezzo litro o, in alternativa, si possono comprare confezioni più grandi, ma una volta aperte si suggerisce il travaso in bottiglie di piccole dimensioni.

L’olio deve essere conservato al riparo dalla luce, quindi devono essere preferite bottiglie di colore scuro oppure acciaio inox.

Conclusioni: dove trovare l’olio extravergine di oliva medicinale

Come si può notare dalle precisazioni fatte da FDA, non tutto l’olio classificato come olio di oliva può essere considerato un medicinale, ma solo i prodotti che hanno determinate caratteristiche chimiche/organolettiche, quali: bassa acidità, biofenoli elevati, alto contenuto di alfa-tocofenolo (vitamina E), un fruttato all’ofatto medio o intenso.

Ecco perché al momento dell’acquisto è essenziale porre attenzione e comprare solo prodotti imbottigliati dell’ultima annata di produzione e consumati entro un anno dalla produzione stessa (campagna successiva).

Inoltre le varietà di olive raccolte verdi hanno benefici maggiori rispetto ad altre, raccolte quando la maturazione è avviata.

Da sempre punta di eccellenza della produzione dell’Azienda Olearia Schirinzi è la produzione dell’olio Evo Boschino.

Per trovare l’olio extravergine di oliva Schirinzi è possibile recarsi presso la sede aziendale a Carmiano oppure acquistare sull’ e-shop online. Qui è possibile trovare tanti altri prodotti come i olive in salamoia, patè e spalmabili di olive.

Adesso a voi la scelta, dove preferite acquistare la provvista di vostro olio ricco di biofenoli per la vostra Famiglia in modo consapevole?

ATTENZIONE: Le informazioni contenute in questo articolo sono presentate a solo scopo informativo, in nessun caso possono costituire la formulazione di una diagnosi o la prescrizione di un trattamento, e non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto medico-paziente.

Cosa vuoi sapere?

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages

Rimani aggiornato

Ricevi le news sui nostri prodotti e offerte speciali mettendo Mi Piace alla nostra fanpage Facebook!

Richiedi il Kit Assaggio da degustazione GRATIS

Guida sull'olio extravergine gratis

Azienda Olearia Schirinzi